Caricamento

Il chapati più buono del mondo

Sveglia con molta calma oggi. Decidiamo di riposarci un po’ in questo paradiso in cui siamo capitati. Facciamo colazione, preparandola sempre nella cucina di Mr. B, e nel primo pomeriggio prendiamo due biciclette e andiamo ad esplorare i piccoli villaggi di campagna intorno al Bardia National Park. Ci perdiamo tra le mille stradine a fare foto su foto.

Sulla via del ritorno vediamo per caso una gentile signora preparare del chapati, il tipico pane nepalese, nel cortile di casa affacciato proprio sulla stradina che stiamo percorrendo. Ci fermiamo e chiediamo di poter comprare un po’ del suo pane appena cucinato. La signora non parla inglese e noi ovviamente non sappiamo mezza parola di nepalese. Cerchiamo di spiegarle, a gesti, che vorremmo comprare qualche pezzo del suo invitantissimo chapati. Probabilmente però non ha ben capito, perché la sua “collega”, un’anziana signora, si presenta davanti a noi con due sedie, due piatti e due pezzi di chapati ancora fumanti insieme a delle verdure speziate preparate in casa davvero buonissime. Spolveriamo i piatti, è tutto squisitissimo! Prima di andarcene ci riproviamo, chiediamo dell’altro chapati da portare via (questa in effetti era la nostra idea iniziale: comprare chapati e andare via, non fermarsi a mangiarlo!), ce ne porta altri due pezzi. Chiediamo allora il prezzo e la signora ci risponde con un grande sorriso. Non voleva niente, era semplicemente felice di aver condiviso con noi un po’ del suo chapati fatto in casa.

Ema e Lisa

Ema e Lisa

LEAVE A COMMENT